L’amica, la ex o la collega?

 

Ultime ricerche con cui si arriva a questo blog: “scopare ex”, “scopare amica”, “scopare collega”. Ecco, o la primavera (que la sangre altera) costringe la gente a interrogarsi improvvisamente sull’opportunità di fare sesso qua e là, oppure abbiamo un unico caso disperato da affrontare: devo scopare, con chi è preferibile provarci, con la ex, l’amica o la collega? Quale delle tre opzioni presenta le prospettive migliori (che per un uomo raramente sono la richiesta all’oracolo di un “finirà bene?” ma si avvicinano di più a un “quale delle alternative mostra meno complicazioni?” “riuscirò ad uscirne senza fare casino?” “posso scoparle tutte e tre senza che io sembri una merda?” “in quale ordine è preferibile che me le faccia?”).

Analizzeremo i casi singolarmente:

Scopare con un/una ex: mai.
Un ex è un ex, sennò che ex sarebbe? Ve lo ricordate? Russava da far schifo e quando entrava dalla porta lo volevate menare e lei vi comprava le mutande come vostra madre e vi controllava il cellulare e lui tornava a casa sbronzo alle 4 di notte e neanche un messaggio e lei diceva che i vostri amici sono tutti degli idioti e lui diceva che Carla Bruni è grassa e lei aveva i baffi e non vi ha mai convinto a letto e lui pensava solo al milan e al pitone reale e lei aveva quella risata odiosa e fuori luogo e lui non vi chiamava mai e lei vi mandava 50 messaggi al giorno e lui non vi ha mai detto ti amo e lei vi ha detto ti amo dopo due giorni e lui non vi veniva mai a prendere e lei vi faceva spendere uno stipendio in ristoranti anche se era sempre a dieta, e lui e lei e se stiamo insieme ci sarà un perché. Se non stiamo insieme, figurati.

Scopare con un’amica: a volte.
A volte vuol dire che vale un solo caso: quello in cui vi ritrovate a dire “cazzo, mi sono innamorato/a”. Diversamente l’amico non è un vero amico. E, se lo è e ci andate a letto, presto diventerà un ex amico. Non pensate di scamparla, è una legge. State facendo una puttanata.

Scopare con un/una collega: quasi sempre.
Posso capire: il vostro collega ormai lo vedete più del vostro gatto, quindi è probabile che all’improvviso pensiate di avere con lui/lei qualcosa in comune (il lavoro?). È concesso, almeno vi sveglierete pensando a come vestirvi e andrete in giro per il mondo cercando di sembrare delle persone migliori (almeno durante 8/10 ore, il che non è male). Il problema è il dopo, dato che non vi restano molte alternative: o vi sposate e fate dei bambini o, nel caso le cose dovessero andare male, dovete essere certi che poi non lavorerete mai più insieme, mai mai più. Sono stata chiara?

Ovviamente resta fuori l’altra possibile categoria: il collega è diventato un amico e vi piace sempre di più. C’imbastite una storia che non funziona et voilà diventa un ex.
Ecco io in questo caso mi sento di dire solo: ma uscire di casa no? Non siete curiosi? Non meritate dell’altro? Forse no. Forse vi meritate Google e i suoi oracoli, e questo blog. Senza risposte.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...