L’utero è mio e me lo sfascio io

Altro che esercizi di Kegel: Tatiana Kozhevnikova russa 42enne, entra nel guinness dei primati sostenendo con i muscoli della vagina una sfera di vetro di 14 kg.

Cioè, ci siamo capiti? 14 kg infilati all’interno dell’organo sessuale di una donna che vive in un pianeta che deve sottostare alla forza di gravità. Quattordici chilogrammi equivalgono al peso di un bambino di due anni, a sette bottiglie d’acqua da due litri, a parecchi dizionari di greco antico, per intenderci. Ed una, così, per dirci quanto fa bene allenare i nostri muscoli vaginali dopo il parto (fa bene, ok, tutte a strizzare e rilasciare, strizzare e rilasciare, strizzare e rilasciare), acchiappa una palla di vetro di Murano (non è una battuta, pare che la signora abbia iniziato davvero così) ed inizia ad applicare le regole anti-prolasso fino a farsi prendere la mano.

Non ce la venisse a raccontare: qui parliamo di invasate, altro che luogo accogliente e in forma, altro che vita sessuale soddisfacente, lì ora c’è una tenaglia. Manco Kegel c’avrebbe messo mano.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...