Prendersi a cuscinate

 

Funziona così: mettiamo che voi e il vostro amato (ma amato tanto, di quell’amore da dodicenni che ci si bacia in continuazione e ci si manda i messaggini con scritte solo due parole e ci si dice “attacca tu”) siate lontani.

Lui non risponde alle mail e alle telefonate. Sono circa 12 minuti che non ricambia un vostro ti amo via sms. Sono passati pochi istanti dall’ora delle streghe e il maledetto ancora non dà segnali di essere tornato a casa.

Voi vi mettete a letto e vi si parano di fronte gli scenari più apocalittici, quelli in cui il minimo è la morte e il massimo è il tradimento.

Ecco, sarà quello il momento in cui potrete indossare una comoda cinturina.

Quella che prenderà nota dei vostri battiti cardiaci per inviarli secondo algoritmi e elettro-diavolerie ad un cuscino.

Cuscino che si illuminerà e diventerà soffice non appena l’altro, munito di cinturina propria, si degnerà di mettersi a letto.

Sarà così che sarete, abbracciati ad un cuscino che pulsa e brilla, di nuovo meravigliosamente, romanticamente, irrimediabilmente, soli.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...