Dio non ha bisogno di rossetti

C’è qualcosa nelle vecchie foto di Kate Moss che rende quella divinità perfetta e ossuta diversa dalla divinità di carne e sfascio degli ultimi anni.
Lei è rimasta incantevole, magnetica, perfetta anche nell’imperfezione, anche quando la fotografano con le tette un po’ cadenti, quando la dichiarano incinta per 18 mesi di fila, quando la sorprendono e immortalano ubriaca e persa. Eppure cos’ha di diverso quel viso?
Non la rotondità, non le rughe, non le palpebre ormai cadute.

Quello che manca sono le labbra a cuore.

La verità è che a Kate non c’è più un truccatore che sappia truccar le labbra. Peccato.

Poi però guardi un video di backstage in cui lei viene presa d’assalto da demoni e folletti grafici. Un video in cui le vedi la faccia per sbaglio una volta. Un video a camera fissa che potrebbe essere una palla mortale. Eppure c’è un momento in cui, sistemandosi, Kate apre un po’ le gambe fasciate dai pantaloni di pella nera di Balmain. È quello il momento in cui, con un solo gesto, Moss spazza via la finta sensualità degli ultimi 30 anni di porno. Così, vestita e senza neanche bisogno di voltarsi.
Sai che cazzo ce ne frega se non le truccano più le labbra a cuore.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...