Si cambia casa

E, come in ogni trasloco che si rispetti, si è fatta una grande fatica. E come in ogni fatica che si rispetti, la prima fatica l’ha fatta un uomo, che è riuscito a portare di qui tutto quello che già esisteva altrove, grazie ad algoritmi matematici complicatissimi e alle ottime soluzioni di una donna.

Nel mentre venivo sfamata da una bellissima rossa e mi prendevo i sorrisi di un piccoletto.

Il passato così è risorto sotto una nuova veste, che a volte non calza proprio a pennello, ma non è mica colpa nostra. Non sono riuscita a importare i commenti, ma tanto la metà sono di gente che chiede di essere sculacciata. E le foto le ho ricaricate una a una, quindi non rompetemi le palle.

Grazie agli amici smanettoni che mi hanno permesso di scegliere come arredare questa casetta, che ho voluto con i muri bianchi e semplice fin dove si poteva, ché tutto il resto lo imbratteranno le porcherie che raccatto in giro.

Grazie anche a quello che, per non sbagliare, mi ha fatto comprare pure un dominio polacco, non sia mai che il blog spopoli tra le puttane di David Lynch.

69 giri riparte da qui.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...