Ormoni

Stamattina ho deciso che invento una parola (poi per un po’ non scrivo più, lo giuro). È una parola che potete usare tanto, tutti. È una parola che funziona soprattutto in primavera. Anche in estate a dirla tutta. Forse più in estate. Però ripensandoci anche in inverno, quando incrociate di nuovo quel tizio con cui vi siete scontrati perché camminavate a testa bassa nei cappotti, o in autunno quando la vicina di casa finisce troppo spesso il sale e scoprite che il vostro collega con il senso dell’umorismo è portatore di due spalle niente male.

Ma potete usarla sempre, alla fermata del tram, mentre le versate il vino, quando lasciate cadere il vostro fazzoletto di pizzo.

Io ve la regalo. L’ho cercata su google e non c’è. Quindi è mia. È mia e ve la regalo. E poi non dite che non sono generosa.

Così, la prossima volta che qualche amico vi chiederà se quella della palestra vi piace davvero o se vi siete innamorati del figlio del portinaio, ché son tre giorni che smistate voi la posta del condominio, potrete rispondere sereni che, no, però vi piace. E che, sì, è qualcosa che non potete contenere. E certo che si nota, si nota perché è più forte di voi. Vi piace e non importa. Non importa cosa accadrà perché ormai c’avete il chiodo fisso. Durasse anche mezzo minuto alla cassa del supermercato. C’è solo lei. C’è solo lui. Cosa conta tutto il resto? Cosa?

Ora nulla, ora che, finalmente, vi siete inormonati.

2 pensieri su “Ormoni

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...