Just do it

Da quando ero molto piccola ho sempre rappresentato, per qualche inspiegabile motivo, la confidente più gettonata di amici e amiche.

Credo che il perché vada cercato nel fatto che, come tutte le bambine molto timide, ho evidentemente sviluppato una certa capacità all’ascolto.

Mai come in questo periodo sto ricevendo richieste “d’aiuto”. Il che apre interrogativi inquietanti su come va il mondo delle relazioni uomo/donna. E io non è che sia esattamente una che sa bene cosa fare, ma dato che do l’impressione di esserlo, la gente mi pone domande come fossi l’oracolo di Delfi.

E quindi, sì, vi sembrava che fosse tutto perfetto, intrigante al punto giusto, con quello sguardo lungo al punto giusto e quelle frasi dette insieme al momento giusto. Ed eravate pronte a superare tutte le paranoie, tutte le timidezze, tutti i “non farò mai io il primo passo”. Eravate pronte a fare un passo avanti e due indietro, tutte le volte. Li avete fatti, anzi. Uno avanti e tre indietro, uno avanti e quattro indietro, fino a quando lui era così lontano che vi siete dimenticate pure che faccia avesse.

Quando uno ti mette in una situazione di merda, in cui devi fare quasi tutto tu, quella è la situazione da cui scappare a gambe levate. Non importa se lui è timido, se non gli piacete abbastanza, se lo fa per rispetto, se ci sta pensando, se siete troppo o troppo poco, se quella volta però.

No.

Non è successo niente tra voi, eppure siete già stremate come se ci foste uscite per un mese.
Ecco, voi dovete prendere il largo. Adesso.

Anche se poi direte che non vi interessa, che gli manderete solo un messaggio, solo perché in fondo non vi importa. Non m’importa, davvero, te lo giuro, è solo un messaggio, in fondo non mi è ai piaciuto, giuro.

Giura, giura.

Il dramma è che lui dopo il messaggio è ancora lì, e continuerà a essere gentile con voi. Così ripenserete a quanto vi fa sorridere. A quella volta che. A come vorreste mettergli le mani addosso. E una notte lo sognerete. E vi ripartiranno gli ormoni. Però lui le mani addosso non ve le mette, chissà come mai. E lo giustificherete con le amiche pensando a quali terribili problemi lo affliggono, magagne d’ogni sorta, fisiche e non. Grandi tormenti e vite irrisolte.

Figuriamoci.

Magari avreste riso un casino sempre, vi sareste detti che stupidi siamo stati, sareste andati avanti o indietro e avreste iniziato a litigare fortissimo o a stimarvi di più. Il punto è che tutto questo non è successo.

Se uno vi piace tanto e a lui piacete tanto, arriverà un momento in cui vi dovrete sbattere a vicenda contro a un muro. Non c’è scampo. Se non accade, c’è qualcosa che non va. E forse non vale la pena di indagarlo.

Insomma, voi potete fare quello che volete e continuare a tormentarvi, ma ascoltatemi, ché ho una certa esperienza, anche solo come osservatrice, c’è una sola soluzione ed è questa: datevi una lingua o dateci un taglio. Tertium non datur.

A meno che non vogliate fare un viaggio nello spazio e nel tempo e finire dritte in un romanzo di Flaubert per ritrovarvi con una ciocca di capelli in mano.
Potrebbe essere deprimente, soprattutto considerata la tendenza alla calvizie che hanno gli uomini al giorno d’oggi.

8 pensieri su “Just do it

  1. Mi dissocio totalmente da codesta filosofia.
    E quale il significato di “stremate come se ci foste uscite per un mese” ?
    Un calice di cicuta anche per me, grazie.
    Platone

    "Mi piace"

    1. Ehi, ehi, ehi, io non ho parlato di attesa di un mese. L’attesa di un mese è fisiologica. A meno che uno/una non vada in discoteca a dispensare lingue a caso. Ho parlato di attese estenuanti, la cui sopportazione, per altro, è totalmente soggettiva. Io, ad esempio, sono notoriamente una persona paziente e questo perché mi diverte giocare al gatto al topo. Ciò nonostante non sono mai stata così imbecille da non saper definire quando il troppo era troppo.

      "Mi piace"

      1. Prendiamo per buona la tua pazienza. In ogni caso all’ennesima confidenza identica sarebbe anche umano se te ne sfuggisse un po’. Che importa se capita che sei un altro che predica bene, ma cazzola male, se sei romanticona ma suggerisci durezza, parla del sesso quando ti mancano coccole: hai la fortuna di essere donna e poter pretendere il contrario di quel che chiedi. E.u.B.

        "Mi piace"

  2. Se uno vi piace tanto e a lui piacete tanto, arriverà un momento in cui vi dovrete sbattere a vicenda contro a un muro. Non c’è scampo. Se non accade, c’è qualcosa che non va.
    Ecco, appunto 😀
    Voto per questa opzione, e se c’è solo questo, ben venga comunque…
    Che post superadatto a questo periodo… ehm ehm.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...