Che cos’è l’amor?

Stamattina mi sono alzata presto, ieri sera ho fatto tardi e ho dormito poco e male tutta la notte.
Sulla banchina della metropolitana, mezza vuota per il ponte, avevo quindi lo sguardo perso nel vuoto e senza pensieri; fisso all’improvviso su un’immagine: due ragazzi al binario opposto si stavano baciando. Due qualsiasi, lei capelli lunghi neri un po’ tamarra, lui sportivo ma con la valigetta del computer. Avranno avuto trentacinque anni. Erano vestiti tutti e due di scuro, abbastanza anonimi, decisamente non interessanti.
Lo sguardo fisso si è svegliato quando, per motivi legati a degli automatismi mentali, mi sono accorta che i due si stavano baciando da più di 5 secondi. Il che rendeva il bacio, UN BACIO.

Allora ho iniziato a osservarli.

Un po’ parlavano, poi lui le appoggiava una mano sulla nuca per portarla a sé e baciarla di nuovo.
Sono andati avanti così alcuni minuti. Si staccavano, facevano come fosse possibile star lontani, poi di nuovo. Poi si sono salutati.
Lei è andata verso le scale mobili. Dopo un attimo lui le era dietro, la toglieva all’urgenza dei gradini meccanici, la riportava sulla terra ferma e la baciava ancora. Poi basta, lei è salita. Lui in fondo alla scala che faceva ciao con la manina, lei sulla scala girata verso di lui che accennava un passo come per tornare indietro e lui che diceva “vai”. L’ho osservata sparire dietro alla colonna grande e riapparire e poi sparire di nuovo e lui, a un certo punto, è tornato sulla banchina, ad aspettare il suo treno.
In quel momento è arrivato il mio.
Sono salita con la faccia annoiata dalla stupidità della scena e stravolta dal sonno. Ma dico io come si fa a essere così patetici, ridicoli e banali?
Così innamorati.

Li ho invidiati da morire.

7 pensieri su “Che cos’è l’amor?

  1. é curioso: nel giro di qualche giorno, su due blog che seguo, anche se non assiduamente, si parla dei baci, quelli pubblici in particolare, ma anche più in generale, e sul perché, e sul percome, sul quando e sul come. il mio piccolo contributo alla discussione é allora quello di notare la coincidenza. e l’avvicinarla alla stagione e alla luna che in questi giorni c’illumina. insomma ecco l’altro punto dove la grande balena bianca é venuta in superficie:

    http://sexes.blogs.liberation.fr/agnes_giard/2011/12/sembrasser-cest-saimer-.html

    noto in particolare questo pezzetto (per chi ha la flemma di andare a curiosare) :

    «Le baiser dans la rue, au restaurant, dans un jardin, au bal, est l’un des seuls plaisirs dont l’exhibition soit acceptée. C’est aussi une manière de se réapproprier l’espace public. S’embrasser dehors, ce n’est pas seulement prendre quelques libertés savoureuses avec le moralisme ambiant, c’est également contrevenir à la mise en quarantaine systématique de l’amour et de la sexualité qui a suivi l’avènement de la chambre matrimoniale»

    buone letture.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...