Tea for two

Sì, è l’anno del Toro. Dicono così, dicono che succederanno cose pazzesche. Ogni giorno leggo l’oroscopo solo per sentirmi dire quanto sono incredibilmente figa, mentre il mondo intero mi ripete quanto sono incredibilmente figa e intanto non cambia nulla. Apparentemente.

Sono stati tre anni difficili, anni pieni di dolori, di perdite, di grandi fatiche. Anni in cui ho tenuto botta, come un ammiraglio su una nave troppo grande, difficile da manovrare eppure manovrata. Messa al sicuro.

Ho chiuso una storia importante e mi sono liberata di un lavoro per cui altri avrebbero ucciso, ma che per me era diventato un vero incubo. Ho fatto qualche cazzata. Ho provato a mandare affanculo il mio Super-Io e a sbagliare di brutto. Ho cercato di mettere da parte il mio istinto di sopravvivenza e buttarmi di testa. A fare il contrario di quello che volevo fare. Ho provato dei sentimenti e sono stata delusa.
E sono andata dritta, prendendo le cose che il destino mi metteva sulla strada, provando a crederci o accantonandole.

In questi giorni ho visto l’alba molte volte. Mi sono emozionata per realtà sconosciute. Mi sono lasciata andare. Ho affidato i miei pensieri al presente del viaggio, io che di solito non riesco a fare altro che pensare al dopo, sempre, in tutto. Al “quando finirà”, perché finirà.

Adesso all’improvviso ho bisogno di credere in qualcosa di nuovo. Ho bisogno di due braccia che mi stringano molto forte. Ho bisogno di qualcuno che mi dica “ti amo”. Ho bisogno di preparare il caffè alla mattina pensando ad altro che non a me stessa. Ho voglia di tirare su le lenzuola per coprire qualcuno che forse prenderà freddo.
Ho voglia di fare l’amore. L’amore.
Ridere, quello lo faccio sempre. Ma voglio ridere di più, con le pupille allargate. Voglio esser patetica. Voglio essere innamorata.
Commuovermi di gioia. Sospirare di pienezza. Sentire che tutto è facile.

Forse è per questo che non riesco a fermarmi “a caso”. È per questo continuo a sfidare il destino con i miei “no”. Perché ci credo. Perché è più bello credere in qualcosa che ancora non c’è, che farsi andare bene qualcosa che c’è appena.

In fondo questo è l’anno del Toro, qualcosa sta per succedere, nonostante tutto.

5 pensieri su “Tea for two

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...