Il complesso dell’amplesso

Qualche giorno fa qualcuno è arrivato al mio blog cercando su google la frase “come scoprire se una donna ha appena scopato”.
Lì per lì sono rimasta attonita di fronte allo schermo. Poi pian piano hanno iniziato a farsi largo le domande. Ma non avevo la forza di esprimere un parere, né sul concetto né eventualmente sulla persona.
Solo che la cosa era troppo sugosa per lasciarla cadere. Così l’ho scritto su facebook: Qualcuno è arrivato sul mio blog usando la chiave di ricerca “come scoprire se una donna ha appena scopato”. Sono rimasta a fissare lo schermo immobile un po’ come quando il mio gatto deve decidere se puntare un piccione sul balcone o andare a schiacciare un pisolino.

Nella discussione più o meno sterile che ne è seguita sono saltate fuori due cose: la prima è che uno dei miei amici accettava di parlarne diffusamente in un post. La seconda è che il mio ex fidanzato aveva una spiegazione del tutto scientifica da dare al lettore preoccupato della vita sessuale della sua compagna, reale o desiderata che fosse: Quando ero ragazzino c’era uno che diceva che si vedeva perché il culo era più aperto. Da dietro, dai jeans, si vedeva. Ma era ha scopato/non ha ancora scopato, cioè una differenza tra spanamento definitivo della figa e illibata angustia del pertugio. “Ha scopato di recente” non era un tema interessante.
Chiedo scusa per la terminologia complessa, ma non è colpa mia se non v’intendete di anatomia (come potete intuire sono stata a un passo dal chiamarlo e chiedergli di tornare immediatamente insieme per poterlo lasciare di nuovo).

Però sono d’accordo. Credo che il “ricercatore” fosse un ragazzino. E preferisco immaginarlo così, un ragazzino vergine preoccupato dal fatto di andare con una più esperta di lui, che non un adulto preoccupato dall’eventualità che la fidanzata/moglie andasse a darla in giro ma fosse talmente astuta da farsi una doccia prima di tornare a casa.

Durante il weekend l’amico (è lo stesso genio che mi ha svelato il segreto della faccetta sorridente), mi ha mandato un pezzo dal titolo “i meta tag della scopata”.
Lo metto qui e lo ringrazio per aver mantenuto l’impegno preso e per il suo modo sempre illuminante e sincero di dire le cose (Cristian, sono convinta che nei prossimi giorni riceverai diverse proposte di matrimonio):

Agli assidui lettori di questo blog sembrerà un meccanismo alieno quello di trovarne l’ubicazione in rete passando attraverso un motore di ricerca ma per i blogger è di vitale importanza la capacità di farsi trovare in rete con sufficiente facilità e con l’utilizzo di “paroline chiave” (chiamate in gergo “meta tag”) immediatamente riconducibili agli argomenti trattati.
Se ho un blog che spiega come fare delle torte, sarà importante che un internauta mi possa facilmente scovare digitando nella barra di Google le parole “torte, compleanno, pasta sfoglia, crostata” ma anche, allargando il campo, “frutta fresca, nonna, party” e -perché no- “godere”.
In questa logica è stato motivo di sorpresa e ilarità adolescenziale l’aver saputo –attraverso l’uso di uno di quei tanti strumenti analitici gratuiti che le stesse piattaforme per blogger rendono disponibili- che per raggiungere il blog che eccezionalmente e gentilmente mi sta ospitando, qualcuno abbia usato la seguente chiave di ricerca: “come scoprire se una donna ha appena scopato.”
Tralasciando il lato ginecologico della questione, per dare una risposta a questa domanda credo che si debba porre l’attenzione sull’avverbio “appena”.
Perché negli altri casi, per noi paladini del pensiero unico, non è difficile capire se una donna è in un periodo in cui fa regolarmente sesso: solitamente è distesa, rilassata, gentile, affabile. Ma non è forse un luogo comune che confonde il sesso con l’innamoramento? Non è forse vero che è così anche quando è in una fase in cui è al centro di un turbinio amoroso, senza che questo coinvolga necessariamente l’atto sessuale? O, al contrario: non è incazzata e isterica anche quella donna che fa regolarmente sesso con il partner, mentre sotto tutti i restanti aspetti la relazione va a rotoli?
E allora è quell’ ”appena” e essere dirimente. Imponendoci un limite temporale, poniamo che “appena” significhi “al massimo 2 ore prima”.
Allora lì le questioni sono due: se è la tua donna lo sai perché nelle 4 ore precedenti si è negata o fa pilates, (disciplina inesistente creata ad hoc per coprire l’adulterio). E lo sai perché quando arrivi a casa sua, e magari fate l’amore, la trovi particolarmente distaccata (senso di colpa) o particolarmente affettuosa e vogliosa (sempre quello: senso di colpa). Entrambi i comportamenti non ti renderanno per nulla sospettoso perché sei un uomo e “si sa che le donne sono strane”.
Nel caso invece non sia la tua partner, non c’è bisogno di fare troppi calcoli: durante una conversazione ti dirà che ha appena fatto sesso se non ha nessuna intenzione di dartela e che non fa sesso da mesi se non vede l’ora di saltarti addosso. E non c’è modo di sapere se è vero.
La risposta quindi è: agli occhi di un uomo è impossibile capire se una donna abbia appena scopato a meno che non l’abbia fatto col suddetto uomo.
Il lettore più colto dirà: “Grazie al cazzo, ma dove sta la verità?”.
Ci viene in aiuto Yahoo Answers e il suo board di saggi di Sion: alla domanda “come si fa a scoprire se una donna ha appena scopato?” la risposta più votata è “Si può capire da come cammina se e come ha fatto sesso”.
Ho ancora un sacco di cose da imparare.

E allora lo vedi che il mio ex fidanzato aveva ragione.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...