Ciao amore ciao

C’è qualcosa di insolito in questo divorzio così bizzarro.

Quando la coppia che aveva aspettato dieci anni per sposarsi, finalmente si è sposata, più di uno di noi ha pensato: ecco, ora divorzieranno.

Eppure no, tenevano botta, andavano avanti, con quegli sguardi innamorati, con i film insieme, il cancro, i figli. Se vogliamo con relativamente poco gossip, a parte quei titoli che minacciavano sempre: “si lasciano, si odiano, lui ha un’altra, lei ha un’altra”.

Eppure non c’era niente di verificabile, niente di potenzialmente reale. Nessuno di noi ha mai neanche lontanamente potuto intuire come stessero davvero le cose. Intanto le foto insieme, posate o no, li ritraevano sempre più belli, sempre più adulti, sempre più impegnati. A parte quando venivano intercettati all’aeroporto, in quel caso lui appariva un passo indietro, non si capiva se gentiluomo padre di famiglia, o portaborse maltrattato da tutti.

Detto questo ci sono due linee di pensiero abbastanza chiare:

1) Brad Pitt ha fatto qualcosa di molto cattivo e Angelina si è incazzata.
2) Angelina ha fatto qualcosa di molto cattivo (a Brad), lui si è ribellato, lei lo ha punito subito.

In ogni caso il genio del male è lei. E questo lo sappiamo da tempo.
Quella che deposita i documenti un secondo prima che le chiudano le porte in faccia, che fa in modo che la cosa trapeli poche ore dopo, che nuovamente fa sapere che lui è stato aggressivo e violento con uno dei figli durante un volo privato di ritorno dall’Europa a Los Angeles, che blocca il suo numero, che vuole l’affidamento esclusivo della prole, che lo fa passare per un ubriacone tossico e violento (ma quello non era Johnny Depp?).

Cattivo, cattivo Brad Pitt. Ma cos’ha fatto?
Tutti vogliamo sapere cosa ha fatto.

Quello che sappiamo è che Brad è (forse) indagato per aver (forse) colpito il figlio maggiore dopo aver (forse) litigato con la moglie, (forse) ubriaco.

Alcuni (forse) informati vedono la cosa in questo modo, se seguiamo Ian Halperin, autore di Brangelina: The Untold Story of Brad Pitt and Angelina Jolie, le cose potrebbero essere andate così: la famiglia sale sull’aereo privato per tornare a Los Angeles, Angelina confida qualcosa a Brad, qualcosa di inaccettabile, tipo che vuole trasferirsi in Inghilterra con tutti i figli per intraprendere la carriera politica, che Brad può continuare a fare su e giù da Los Angeles, che per tutti resteranno una coppia felice e che potranno però vivere la loro vita liberamente. E a Brad non va. Iniziano a discutere, probabilmente lui le dà pure della pazza, quella, che un po’ umorale lo è, reagisce, si alzano i toni, gridi tu che grido io, Maddox difende la sua mamma (perché Angelina è la sua mamma da prima che Brad diventasse il suo papà), si mette di mezzo. Maddox ha 15 anni, pare non sia esattamente un ragazzino a modo, forse reagisce con troppa enfasi, Brad lo allontana, lo spinge, non si sa. Entra in contatto con la sua spalla (forse).

A quel punto Angelina diventa una furia. Chissà che succede. Chissà che minaccia (il divorzio, ovviamente).
Quando l’aereo si ferma in Minnesota per fare rifornimento Brad viene visto barcollare, pisciare sulla pista, schiantarsi contro il camion della benzina.
Era già stato avvisato di quello che gli sarebbe capitato e quindi aveva iniziato a bere per quello? O quella ubriacatura è la goccia che ha fatto traboccare il matrimonio?

Fatto sta che il giorno dopo Angelina consegna i documenti con la richiesta di divorzio. E qualcuno li dà in pasto ai giornali.
E ancora oggi la cronaca di costume si affanna per sapere davvero cos’è successo.
E intanto riemerge immediatamente nella mente di tutti un ricordo: Jennifer.

Ecco cos’è la cosa più insolita di questo divorzio bizzarro.
Tutti pensano a lei, anche se sono passati tredici anni. Tutti.
Ma perché?
Credete che qualcuno tornerà da Demi Moore dopo che Ashton e Mila si saranno lasciati?
Qualcuno è tornato da Sadie Frost dopo che Jude Law era stato beccato a cornificare Sienna Miller (per la quale aveva lasciato moglie e figli) e che stava per sposare?
Dio, sono passati tredici anni! Eppure con Jennifer è diverso. Jennifer è la più tradita della storia.

Ha rappresentato la tradita per eccellenza. Nessuno ha mai creduto alla versione di Pitt, quella in cui spergiurava che le due storie non si fossero mai sovrapposte.
E sapete perché? Perché conoscevamo Angelina Jolie. Quella pazza, disadattata, stupenda di Angelina Jolie.

Perché il punto non era Jennifer, ma l’altra, quella che senz’altro aveva intenzionalmente strappato per capriccio il sex symbol mondiale dalle braccia di “una di noi”. Non solo una normale, ma Rachel di Friends, l’una di noi dell’immaginario planetario.

Quando stava con Jennifer Brad parlava solo di lei, scriveva amo mia moglie con i petali di rosa, portava il suo nome al collo, costruiva gioielli e giardini giapponesi, ridevano, ah quanto ridevano, lei voleva tre figli, lui sette (e Angelina deve averlo saputo).

Forse Brad aveva già tradito Jennifer, ma a questo non abbiamo mai creduto. Quando invece si ventilò di un interesse di Brad per Angelina nessuno sospettò che lei non se lo fosse già portato a letto o che lo avrebbe fatto di lì a poco.

Jennifer a quel punto ha gestito molto male la cosa. E di questo abbiamo già parlato qui.
Se vuoi fare quella che non parla, non parli. Se no parla subito, togliti tutti i sassi.

Troppo impegnata a soffrire in silenzio e a farsi vedere a caso con gente a caso, ha creato un’attenzione spasmodica dietro a ogni sua reazione. Ma non ha fiatato. E per tutti Brad è diventato una specie di stronzo-pirla.

Jennifer ha distrutto Brad Pitt come sex symbol già allora, rendendolo l’uomo qualunque che va dietro a quella più bona, brutto bugiardo traditore bastardo. E questo senza aprire bocca. Al resto ci ha pensato Angelina: è sempre stata troppo più figa, più giusta, più sexy di lui.

Di Brad Pitt ormai non resta che l’ombra. Forse una pisciata sulla pista in Minnesota.

Immagino che ora sia molto incazzato. Sarebbe bello lo fosse davvero, facesse qualcosa di sorprendente. Cambiasse le carte in tavola in questa moderna Guerra dei Roses.
Sarebbe bello, per una volta, vederlo tornare protagonista di almeno una storia.

angelina-jolie-and-brad-pitt-photoshoot-for-vanity-fair-magazine-italia-november-2015-_5

 

 

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...